Integratori per la concentrazione e la memoria: quali scegliere

Integratori per la concentrazione e la memoria: quali scegliere
24 luglio 2020
Visualizzazioni: 143 Commenti:: 0

Integratori per la concentrazione e la memoria: quali scegliere


Il modo principale per sostenere la salute del cervello a qualsiasi età o nei periodi di maggior affaticamento è nello stile di vita. Adottare una dieta ricca di verdure, cereali integrali e pesce, mantenendosi fisicamente e intellettivamente attivi, è il miglior punto di partenza per salvaguardare la memoria a lungo termine e una buona capacità cognitiva fino alla vecchiaia. Se in questi anni le vendite degli integratori per la concentrazione e la memoria sono aumentate in maniera esponenziale, i pareri sull’efficacia sono discordanti. Eppure diversi studi sull’Alzheimer non negano la loro utilità nel rallentare l’avanzare della malattia. Vediamo quali scegliere e come agiscono.

Migliori integratori per memoria e concentrazione

  • La caffeina: è uno stimolante che aiuta a essere vigile e in piena energia poiché rende i neuroni più attivi infatti combatte il senso di stanchezza, legandosi ai recettori cerebrali dell’adenosina. In effetti un buon caffè può dare la carica dinamica che manca, perché non sperimentarlo come integratore? Attenzione però al rischio di sovradosaggio e agli effetti collaterali.
  • L-teanina: è un aminoacido naturale che sembra avere il maggiore potenziale per migliorare le prestazioni mentali, specialmente se combinata con la caffeina. Al momento gli studi non sono ancora molto avanzati sull’argomento, però si può dire con certezza che il tè verde contribuisce al benessere mentale e fisico poiché, oltre a validi antiossidanti, contiene naturalmente sia L-teanina che la caffeina.
  • Omega-3: per chi segue la dieta mediterranea tradizionalmente ricca di pesce, ha minor rischio di demenza. Gli integratori inseriti nella dieta a titolo preventivo, possono influire in maniera positiva sull’invecchiamento delle cellule cerebrali.
  • Vitamina E: stesso discorso per la vitamina E, un antiossidante naturale. Gli integratori danno buoni risultati per la salute del cervello nelle persone con l'Alzheimer, che infatti sembra rallentare. Gli esperti sostengono che la maggior parte delle persone sane dovrebbe inserire nella dieta noci, semi e oli vegetali.
  • Mix di integratori: molti integratori in commercio hanno più di un ingrediente nella composizione. Se alcuni elementi legano bene insieme, altri sono più difficili da valutare, sia per gli effetti collaterali, sia per le possibili interazioni con eventuali farmaci. Da utilizzare con prudenza e con l’approvazione del medico.

Integratori per stanchezza e concentrazione


In alcuni periodi stare dietro alle normali attività della vita quotidiana può essere difficile se non addirittura impossibile. Sono i momenti in cui la stanchezza si fa sentire, magari si tratta semplicemente di stress o superlavoro, o ancora di un periodo difficile dal punto di vista psicologico. È necessario allora fermarsi e cercare di capire cosa ci comunica il nostro corpo e come dobbiamo o possiamo intervenire. Se si sente il bisogno di più energia e di prestazioni mentali più elevate, oppure di controllare al meglio l’emotività, gli integratori energetici possono dare buoni risultati.

La Rhodiola rosea è un’erba originaria delle regioni artichr dell'Europa e dell'Asia. La medicina tradizionale cinese, scandinava e russa la considera un utile rimedio per combattere la spossatezza. Riduce gli effetti negativi dello stress, rendendolo uno dei migliori integratori energetici da utilizzare da solo.

La pappa reale e il polline sono considerati ottimi energetici grazie alle vitamine del gruppo B, un integratore ideale per ricaricare l’energia.

Il Magnesio è noto per migliorare la qualità del sonno e di conseguenza le funzioni cerebrali e la lucidità, allevia la stanchezza cronica e l’ansia da stress.

Integratori naturali per la memoria

Alcuni integratori naturali dovrebbero migliorare la memoria e la concentrazione, il mercato offre ampia scelta ma il consiglio è di utilizzare integratori prodotti da marchi di comprovata esperienza e concordare l’uso con il proprio medico.

  • Ginko biloba: migliora le prestazioni mentali ma come fluidificante del sangue va preso sotto controllo medico. La medicina tradizionale cinese ritiene il ginkgo biloba utile per la memoria.
  • Il Ginseng: spesso usato insieme al ginkgo, è un altro integratore molto popolare che proviene dall'Asia. Sembra un potente alleato del cervello potenziandone la memoria, così come il livello di energia, ma tutto ciò è ancora allo studio. Come il ginkgo, il ginseng è un fluidificante del sangue e dovrebbe essere evitato dalle persone che assumono farmaci anticoagulanti.
  • Flavanoli del Cacao: composti presenti nel cacao e nei suoi derivati, proteggono i vasi sanguigni e sono un potente antiossidante e come tale migliorano la capacità di memoria.
  • La curcumina, che si trova nella curcuma, è molto amata per i suoi poteri antiossidanti. Spezia molto usata in India, sembra spiegare i tassi di Alzheimer più bassi tra la popolazione locale. Uno studio dell'UCLA ha evidenziato che le persone che assumevano la curcumina avevano migliori risultati nei test di memoria e avevano meno accumulo di proteine ​​anormali nel cervello. Fornisce anche una serie di proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti.

Integratori per la memoria per anziani

Mangiare sano, mantenersi in esercizio e dormire a sufficienza possono ridurre di molto i rischi dell’Alzheimer e di altre malattie degenerative del cervello, ma non trascurare mai “il nutrimento della mente”: leggere, seguire programmi di informazione, avere una vita sociale attiva...insomma il cervello va tenuto costantemente allenato e stimolato. Però anche gli integratori per la memoria dopo il 50 anni sono una marcia in più alla quale si consiglia di non rinunciare, possibilmente da concordare con il proprio medico, che in base al quadro di salute complessivo, valuterà quelli più adatti.

  • Vitamina E: è molto importante per la salute in generale poiché è un potente antiossidante che protegge i tessuti. Alcuni studi hanno dimostrato che alte dosi di vitamina E rallentano la progressione dell’Alzheimer, sembra quindi utile per rafforzare la memoria.
  • Le vitamine del gruppo B come B6, B12 e B9 (acido folico), svolgono un ruolo importante nella salute del cervello, in particolare la B-12 che aiuta a isolare e costruire i neuroni cerebrali.

Acutil Fosforo

Per la stanchezza mentale Acutil fosforo è l’integratore adatto per chiunque abbia problemi di concentrazione da stress o superlavoro. Contiene infatti glutammina che protegge i neuroni e aspargina, vitamina B6, fondamentale per la stanchezza mentale, e fosfoserina. Disponibile in compresse o flaconcini va assunto prima di colazione e solo per brevi periodi, quando la stanchezza si fa sentire maggiormente. Adatto a tutte le età anche come coadiuvante nello studio, da concordarne l’uso e la durata con il medico.


Credit foto: Pixabay.com




Commenti:

Scrivi un commento