Integratori per la flora intestinale: come agiscono?

Integratori per la flora intestinale: come agiscono?
3 novembre 2020
Visualizzazioni: 77 Commenti:: 0

Integratori per la flora intestinale: come agiscono?

Il corpo umano ospita circa 100 trilioni di microbi che ci mantengono in salute, molti di questi microrganismi vivono nel nostro tratto digerente e costituiscono quello che viene chiamato microbiota intestinale o flora batterica. La ricerca negli ultimi due decenni ha compiuto progressi molto significativi nell'esplorazione del microbioma umano, si sa con certezza che la scarsa diversità dei batteri è associata a diverse condizioni di salute tra cui l’obesità, i disturbi dell’umore e del sonno, l’autismo (questa è teoria discussa ma sta prendendo piede secondo me… vedi tu se metterlo) e praticamente alla maggior parte dei disturbi cronici intestinali come il morbo di Crohn e la colite ulcerosa, ai diversi disordini metabolici e infiammatori, ad esempio l'artrite. Come si può migliorare la flora intestinale? Mangiando cibi fermentati, yogurt e verdure ad alto contenuto di fibre oltre a quelli contenenti inulina come il topinambur, i porri e l'aglio, ma anche inserendo nella dieta integratori per la flora intestinale che possono dare un contributo importante.

Psyllogel fibra, gusto arancia rossa, riequilibra il benessere dell’intestino. Integratore utile per ripristinare la flora batterica intestinale e la regolarità del transito intestinale, è indicato per chi soffre di stitichezza cronica o occasionale e può essere utilizzato anche in gravidanza. E’ composto dalla fibra di psyllium che entrando a contatto con l’acqua forma un gel e favorisce un’azione delicata sull’intestino senza irritarlo, formando così anche un gel protettivo e lenitivo per le pareti intestinali.

Migliori probiotici per sgonfiare pancia

Il gonfiore addominale è un problema molto comune in genere dovuto agli alimenti contenenti glutine, alla carne, ai latticini, allo zucchero e ai legumi. Per migliorare la flora intestinale si dovrebbe ridurre o eliminare completamente lo zucchero e i cereali perché alimentano la crescita eccessiva dei batteri nocivi causando appunto il gonfiore. Buona norma sarebbe introdurre cibi ricchi di fibre solubili e prebiotici: semi di chia, mele cotte, cipolle, porri, aglio, semi di lino, ma anche kefir, crauti, yogurt naturale, miso.

Puraflor, integratore alimentare di fermenti lattici probiotici, arricchito con zinco, favorisce l’equilibrio della flora intestinale e il normale funzionamento del sistema immunitario, i ceppi di fermenti lattici in esso contenuti superano la barriera gastrica e arrivano vivi nell’intestino. Lo zinco ha una riconosciuta attività antiossidante e contribuisce al giusto equilibrio del sistema immunitario.

Probiotici migliori

I probiotici sono batteri vivi benefici, Il mercato degli integratori offre una vasta gamma di questi prodotti, il che può rendere un po’ complicata la ricerca dei migliori ma senza partire da uno stile di vita sano qualsiasi integratore sarà inutile, ecco dunque alcuni suggerimenti:

  • Tenere sotto controllo il livello di stress
  • Bere molto per eliminare le tossine
  • Fare esercizio fisico tutti i giorni
  • Dormire bene e a lungo
  • Per quanto possibile evitare gli antibiotici

Si consiglia poi di introdurre nella dieta giornaliera vitamine e minerali, in particolare:

  • Gli acidi grassi essenziali Omega-3, utili per ridurre l’infiammazione, il colesterolo cattivo, l’ipertensione, migliorare la salute cardiovascolare e la flora batterica.
  • La vitamina B12 utile per aumentare la salute dell'intestino, se si verificano problemi digestivi come diarrea, nausea e crampi è infatti probabile che ci sia una carenza di questa vitamina che è fondamentale pure per assorbire il ferro.
  • La vitamina D aiuta la digestione, il sistema immunitario e facilita l’assorbimento del calcio.
  • Il selenio protegge il rivestimento dell'intestino e migliora la risposta all'infiammazione.
  • Lo zinco è utile per aumentare la produzione di enzimi digestivi.
  • Il magnesio oltre ad aiutare a rilassare i muscoli, bilanciare i livelli di zucchero nel sangue e far fronte allo stress, riduce anche l'infiammazione dell'intestino.

Multicentrum Duobiotico, gusto frutti rossi, è un integratore alimentare a base di fermenti lattici vivi con complesso vitaminico specificamente formulato per favorire l'equilibrio della flora e il benessere della mucosa intestinale.

Probiotici migliori per dimagrire

L'infiammazione dell’intestino rende più difficile perdere peso e contribuisce alla ritenzione di liquidi. I probiotici migliorano le condizioni del tratto digestivo e sono considerati un vero e proprio aiuto nelle diete ipocaloriche, naturalmente mantenendo scelte alimentari sane che promuovono la diversità batterica. Sembra infatti che la bassa diversità sia uno dei principali colpevoli di obesità e infiammazione, quindi da questa prospettiva qualsiasi probiotico di alta qualità potrebbe essere utile. I ceppi di maggiore interesse includono Lactobacillus acidophilus, gasseri, reuteri e fermentum e bifidobacterium. Naturalmente prima di iniziare un nuovo regime probiotico, consultare sempre il proprio medico o nutrizionista.

Ottime a questo scopo sono le verdure a basso contenuto di fruttosio (asparagi, verdure a foglia verde, sedano, funghi, patate bianche, spinaci e piselli), la frutta sempre a basso contenuto di fruttosio (mele, fragole, more, limoni, lime, rabarbaro, avocado), gli alimenti biologici e non trasformati, gli alimenti ricchi di fibre (cracker di cereali integrali), i grassi sani, erbe e spezie.

Migliori fermenti lattici per colon irritabile

Codex, grazie alla composizione a base di microrganismi, regolarizza l’attività intestinale e ripristina il normale equilibrio della flora batterica. É inoltre attivo nella prevenzione e nel trattamento delle diarree correlate al dismicrobismo intestinale

Foto di Foodie Factor da Pexels

Articoli Correlati

Commenti:

Scrivi un commento