Più frutta e verdura contro i mali di stagione

Più frutta e verdura contro i mali di stagione
9 ottobre 2018
Visualizzazioni: 71 Commenti:: 0

Più frutta e verdura contro i mali di stagione

L’arrivo dell’autunno porta con sé non solo i magici colori della stagione, ma anche i bruschi cambi di temperatura che sono causa spesso di raffreddore ed influenza. Purtroppo per poterli curare spesso si è costretti a ricorrere all’uso di farmaci, a volte anche aggressivi ma, fortunatamente, esistono anche numerosi rimedi naturali per poterli prevenire. 

Per prevenire e attenuare i sintomi di influenza e raffreddore, infatti, vi sono vari cibi da preferire ed altri da evitare, per non peggiorare la situazione. Una dieta adeguata ed equilibrata, come ormai tutti dovrebbero sapere, è fondamentale per conservare in buona salute il proprio organismo e rafforzare il sistema immunitario

Ecco quali sono i cibi da preferire contro i mali di stagione:

Agrumi: sono ricchi di Vitamina C, importantissima per prevenire raffreddore ed influenza, contrastandone anche i sintomi. In particolare, per fare il pieno di questa benefica vitamina si consigliano mandarini, arance e pompelmi, da mangiare o da bere come spremuta fresca. Anche kiwi e melograni sono ricchi di vitamina C;

Aglio: si tratta di un vero e proprio medicinale naturale grazie al contenuto di allicina. Aiuta a prevenire l’influenza e a ridurne i sintomi per le sue spiccate proprietà antibatteriche ed antivirali;

Cipolle: un altro medicinale naturale, che deve le sue benefiche proprietà alla presenza di flavonoidi, che presentano le stesse proprietà della Vitamina C contenuta negli agrumi. Non a caso, infatti, in passato vi era un’usanza popolare molto utile che consisteva nel posizionare mezza cipolla accanto al letto dell’ammalato per velocizzare i processi di guarigione dell’influenza;

Zenzero: se l’influenza è accompagnata da mal di gola, mangiare un pezzetto di zenzero può risultare molto utile per attenuare il bruciare ed il dolore in breve tempo. Quello dello zenzero, però, è un sapore piuttosto particolare, perciò nel caso non fosse di vostro gradimento, potete optare per aggiungerlo in piccole quantità nel Tè o in una Tisana o una zuppa. 


Tra i cibi da limitare, invece, ricordiamo soprattutto quelli particolarmente ricchi di grassi animali che potrebbero ostacolare la capacità dell’organismo di liberarsi dei germi accumulati. Anche latte e latticini sarebbero da ridurre, perché il loro consumo incrementa la formazione di muco a livello respiratorio.

Per maggiori informazioni su questo argomento, lo staff della Farmacia Carella è a disposizione.

Commenti:

Scrivi un commento